Sei in:

GUIDA A COME SOPRAVVIVERE ALLA FIERA DELL'ARTIGIANATO A RHO

La Fiera dell'Artigianato, è una bellissima fiera, si trova a Rho Fiera Milano, tutti i giorni nei periodi da novembre a dicembre, dalle 10.00 fino alle 22





La Fiera dell'Artigianato, è una bellissima fiera, si trova a Rho Fiera Milano, tutti i giorni nei periodi da novembre a dicembre, dalle 10.00 fino alle 22.30.

In questa guida si cercherà di dare moltissimi consigli per sopravvivere letteralmente alla fiera.

Preparate fucile, scarponi, zaino, no dai a parte gli scherzi; prima cosa il mezzo di trasporto, in treno sarebbe l'ideale in quanto la fiera è facilissima da raggiungere dalla stazione di Rho Fiera (2 minuti a piedi), un po' di casino per il rientro, ma vi sono molti treni.

Abbigliamento per la fiera: vestitevi COMODI, in quanto la fiera è veramente grande e per visitarla tutta, bisogna camminare un bel po'; vestitevi a cipolla in quanto dentro la fiera, fa veramente caldo, ho visto persone di una certa età a maniche corte, però per andare da un padiglione all'altro bisogna coprirsi bene.

Molti si portano trolley o zaini, molto comodi per poter mettere dentro giacche e souvenir comprati alla fiera, stare tutto il giorno con giacca e borse non è il massimo; prima di entrare vi è il deposito dove è possibile lasciare giacche o borse, al prezzo di 4 euro.

Per il pranzo o cena, vi consiglio di mangiare direttamente in fiera, in quanto ci sono TANTISSIMI stand dedicati alla gastronomia, si può mangiare prodotti tipici italiani, quindi si va dalla polenta del nord Italia, fino agli arancini della Sicilia; nel padiglione dell'Europa, si può mangiare dai buonissimi wurstel con crauti tedeschi (buonissimi), ai cibi grechi, francesi o spagnoli; mentre nel resto del mondo, si può mangiare dal famoso sushi, o carne argentina o nei vari stand stile Steak House.

Fiera, come già detto, molto bella e grande; moltissima varietà di prodotti sia artigianali che gastronomici.

La fiera è composta da tre parti: Italia, Europa, e Resto del Mondo.

Partiamo da quella che, secondo me, è stata la più bella di quest'anno: L'Europa.

La Spagna, si è data moltissimo da fare, in quanto moltissimi erano stand della Spagna, addirittura ogni tavolo con la bandiera spagnola, e se passate da li dovete per forza assaggiare la Sangria e un pezzo di Bue allo spiedo.

Come non fermarsi per assaggiare e comprare, i vari tipi di salami e salumi che offrivano gli stand di Germania Austria e Spagna; interessanti le offerte di: compra un salame e te ne regaliamo 5-6 ! ! !

Se siete appassionati di ostriche, dovete fermarmi per forza nello stand, ovviamente anche se non siete appassionati e non avete mai assaggiato un'ostrica (come il sottoscritto), molto buone e deliziose, inoltre vi offrono uno shottino di Whiskey.

Bellissima l'idea della Francia di mettere in mezzo una piccola Tour Eiffel, dove si sono esibite le ballerine di burlesque.

Lasciamo l'Europa e ci spostiamo, nel resto del mondo.

Bello anche il resto del mondo, dove si respira proprio aria di esotico, grazie anche agli stand tutti colorati di mojito et simile; bellissimi gli stand sui cowboys, e i "ristoranti" stile Steak House.

Raffinata e bella la "zona" giapponese, con i vestiti e tradizioni, e come non potevano mancare gli stand con il sushi.

Se volete comprare qualche spezia, o ciondolo, dovete per forza passare agli stand dell'India; tantissime spezie e ciondoli o collane.


Ultima ma non per questa meno bella, anzi, l'Italia;

Tantissimi ma veramente tanti, gli stand con i vari assaggi di salumi, formaggi, olive, liquori e creme; molto grandi gli stand con la vendità di arancini, cannoli, e prodotti siciliani; gentili i sardi ad offrire mirto e assaggi di formaggi.

Carina come idea, quella di far assaggiare delle ciotoline con pasta, per far provare il pomodoro.